Lo Studio Legale Rossi e Sorbi associazione tra professionisti è stata costituita per scrittura privata in autentica Notaio Vincenzo Erba in Monza in data 7 gennaio 1991 tra gli Avvocati Luigi Gino Rossi e Francesca Sorbi.

sede:  (20900) Monza, via Pesa del lino n. 2
tel. 039 390 661 – fax. 039 390 66 220
e- mail: studio@rossiesorbi.it
recapito: (20122) Milano, Via Freguglia n. 10
codice fiscale e partita iva 02113740969

Professionisti Associati:

Avv. Luigi Gino Rossi iscritto all’Ordine Avvocati di Monza dal 09/06/1986 tessera iscrizione n. 303
Avv. Francesca Sorbi iscritta all’Ordine Avvocati di Monza dal 28/05/1990  tessera iscrizione n. 375

Partecipano all’attività dello Studio:

Avv. Deborah Falconeri iscritta all’Ordine Avvocati di Monza dal 11/11/2002
Avv. Marilena Sicuro iscritta all’Ordine Avvocati di Monza dal 08/01/2008
Avv. Giulia Rossi iscritta all’Ordine Avvocati di Monza dal 11/01/2017

Assicurazione Responsabilità Civile: Liberty Mutual Insurance Europe Limited n. LSMCM000033


Informativa ai sensi dell’articolo 13 D. Lgs 196/2003 (e ss mm) e dell’articolo 13 del regolamento UE n. 2016/679

 

Ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. 196/2003 (di seguito T.U.)e dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito “GDPR 2016/679”) recanti disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento ei dati personal, in relazione ai dati di cui lo Studio Legale Rossi e Sorbi entrerà in possesso si informa preliminarmente che la normativa distingue i 

“dati personali": qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale; 

"dati identificativi": i dati personali che permettono l'identificazione diretta dell'interessato;  

"dati sensibili": i dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché́ i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale;  

"dati giudiziari": i dati personali idonei a rivelare provvedimenti iscritti nel Casellario giudiziale (art. 3 DPR 313/2002), dell’anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità̀ di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale; 

Idati forniti dal Cliente formeranno oggetto di trattamento nel rispetto delle normative sopra richiamate e degli obblighi di riservatezza cui lo Studio Legale Rossi e Sorbi, gli Avvocati che ne fanno parte, i collaboratori e il suo personale dipendente sono tenuti.   In particolare:

 

1 - FINALITA’ DEL TRATTAMENTO DEI DATI. 

Il trattamento è esclusivamente finalizzato alla corretta e completa esecuzione dell’incarico professionale ricevuto, sia in ambito giudiziale che in ambito stragiudiziale oltre che per le finalità previste dalla normativa fiscale e in materia di antiriciclaggio. 

Il trattamento avverrà solo se necessario per l’esecuzione del mandato professionale o per adempiere ad un obbligo di legge; per altre necessità verrà chiesto un consenso espresso.

 

2 - MODALITA’ DEL TRATTAMENTO DEI DATI. 

Il trattamento consiste nella raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati (art. 4 comma 1 lett. a) T.U.).   Esemplificando, i dati possono essere menzionati in atti giudiziari o contrattuali nonché in corrispondenza redatta degli Avvocati dello Studio oppure allegati in procedimenti giudiziari, arbitrali, di mediazione, a testi contrattuali o a corrispondenza diretta alle controparti o ai Legali di esse. 

Le operazioni possono essere svolte con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati, comunque nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 e dall’Allegato B del T.U. in materia di misure di sicurezza. 

Il trattamento è svolto dal Titolare e/o dagli incaricati del trattamento (art. 29 GDPR 2016/679.

Nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità e minimizzazione dei dati (art. 5 GDPR 2016/679) e previo il consenso libero ed esplicito, i dati personali saranno conservati per il periodo di tempo necessario per il conseguimento delle finalità per le quali sono raccolti e trattati.

 

3 - CONFERIMENTO E RIFIUTO DI CONFERIMENTO DEI DATI. 

Il conferimento di dati personali comuni, sensibili e giudiziari che vengono richiesti è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 1.   L’eventuale rifiuto di conferire i dati può comportare l’impossibilità di adempiere a dette attività.

 

4 - COMUNICAZIONE DEI DATI 

I dati personali possono venire a conoscenza degli incaricati del trattamento e possono essere comunicati per le finalità di cui al punto 1 a 

-       nostri collaboratori esterni,  

-       Autorità giudiziarie o amministrative e in genere soggetti operanti nel settore giudiziario,  

-       controparti e relativi difensori, 

-       collegi di arbitri e mediatori, 

-       istituti bancari o assicurativi, 

-       consulenti del Cliente in qualsivoglia materia 

e in genere, a tutti quei soggetti cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 1 o per l’adempimento di obblighi di legge.

 

5 - DIFFUSIONE DEI DATI. 

I dati personali non sono soggetti a diffusione.

 

6 - TRASFERIMENTO DEI DATI ALL’ESTERO 

I dati personali potranno essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi rispetto all’Unione Europea solo se necessario per le finalità di cui al punto 1.

 

7 – CATEGORIE PARTICOLARI DI DATI PERSONALI 

Nel corso del rapporto potrebbero essere conferiti “dati sensibili” (art. 26 T.U. – art. 9 DGPR 2016/679) e/o “dati giudiziari” (art. 27 T.U. – art. 10 DGPR 2016/679).   Tali dati verranno trattati solo se necessari per l’adempimento delle attività di cui al punto 1 e previo libero ed esplicito consenso del Cliente manifestato in forma scritta.

 

8 – PROCESSI DECISIONALI AUTOMATIZZATI 

Lo Studio Legale Rossi e Sorbi non adotta alcun processo decisionale automatizzato, compresa la cd profilazione (art. 22, paragrafi 1 e 4 GDPR 2016/679), cioè non elabora i dati allo scopo di aggregare il Cliente ad un gruppo a Lei omogeneo per gusti, interessi, comportamenti, ecc.

 

9 - DIRITTI DELL’INTERESSATO.

L’art. 7 del T.U. e gli artt. dal 15 al 22 del DGPR 2016/679 conferiscono all’interessato l’esercizio di specifici diritti:

- chiedere allo Studio l'accesso ai propri dati personali ed alle informazioni relative agli stessi; la rettifica dei dati inesatti o l'integrazione di quelli incompleti; la cancellazione dei dati personali che lo riguardano (al verificarsi di una delle condizioni indicate nell'art. 17, paragrafo 1 del GDPR e nel rispetto delle eccezioni previste nel paragrafo 3 dello stesso articolo); la limitazione del trattamento dei dati personali (al ricorrere di una delle ipotesi indicate nell'art. 18, paragrafo 1 del GDPR);

- richiedere ed ottenere dallo Studio - nelle ipotesi in cui la base giuridica del trattamento sia il contratto o il consenso e lo stesso sia effettuato con mezzi automatizzati - i propri dati personali in un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento (c.d. diritto alla portabilità dei dati personali);

- opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei propri dati personali al ricorrere di situazioni particolari che lo riguardano;

- revocare il consenso in qualsiasi momento, limitatamente alle ipotesi in cui il trattamento sia basato sul suo consenso per una o più specifiche finalità e riguardi dati personali comuni (ad esempio data e luogo di nascita o luogo di residenza), oppure particolari categorie di dati (ad esempio dati che rivelano la sua origine razziale, le sue opinioni politiche, le sue convinzioni religiose, lo stato di salute o la vita sessuale). Il trattamento basato sul consenso ed effettuato antecedentemente alla revoca dello stesso conserva, comunque, la sua liceità;

- proporre reclamo a un'autorità di controllo (Autorità Garante per la protezione dei dati personali – www.garanteprivacy.it) 

Questi diritti possono essere esercitati con richiesta scritta inviata allo Studio Legale Rossi e Sorbi all'indirizzo postale della sede legale in Monza Via Pesa del lino n. 2 o agli indirizzi elettronici indicati qui sotto.

 

10 - TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO.

Titolare del trattamento è “Studio Legale Rossi e Sorbi associazione tra professionisti” con sede in Monza, via Pesa del lino n. 2 in persona dei suoi soci Avvocati Luigi Gino Rossi e Francesca Sorbi; ogni richiesta ad esso diretta potrà essere indirizzata a studio@rossiesorbi.it,rossi@rossiesorbi.itsorbi@rossiesorbi.it

Il Titolare del trattamento non ha nominato Responsabili esterni del trattamento ma i dati in suo possesso potranno essere trasmessi - esclusivamente al fine della corretta e completa esecuzione dell’incarico professionale ricevuto – a Avvocati domiciliatari il cui nominativo sarà comunicato.    

Non è stato nominato un DPO (Data Protector Officier) cioè un Responsabile della protezione dei Dati personali non sussistendone l’obbligo alla luce dell’attività svolta dallo Studio.